Cookie Policy     Chiudi

Questo sito non utlizza cookies.
Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy

Quaderni di Formazione online

Periodico di formazione on line a cura del centro studi e iniziative per la riduzione del tempo individuale di lavoro e per la redistribuzione del lavoro sociale complessivo

20

21

2020

2019

2018

2017

2016

CONCENTRARSI SUI COCCI DEL NEOLIBERISMO O DISTRICARSI NEL TESTACCIO* DELLA STORIA?

 

Giovanni MAZZETTI

* Si chiama Testaccio (dal latino textae=cocci) il quartiere nel quale si trova il Monte dei cocci, cioè la collina formata dai pezzi delle anfore rotte, raccolti per secoli vicino al porto romano di Ripa Grande

Fintanto che non riusciremo a trasformare i cocci di questo pensiero in una base del sentiero sul quale incamminarci, continueremo a crogiolarci in inconsistenti fantasie, con le quali, aggrappandoci ad inesistenti possibilità, non faremo altro che perpetrare la nostra impotenza

Scarica il Quaderno

Proponiamo di seguito un articolo pubblicato su Critica Marxista una quindicina di anni fa nel quale si approfondiscono gli ostacoli culturali che inibiscono un’evoluzione positiva della crisi.

 

Com’è noto, la tendenza prevalente da parte di coloro che conservano un approccio critico nell’attuale situazione è quella di spiegare la crisi come un effetto del prevalere del neoliberismo.  Nel testo si rovescia quest’approccio spiegando perché in realtà il prevalere del neoliberismo è esso stesso un effetto dell’incapacità delle forze alternative di comprendere e di affrontare la crisi che ha investito il Welfare; una configurazione della società nella quale il potere del capitale era stato significativamente ridimensionato.

Ultima modifica: 23 Luglio 2021