Cookie Policy     Chiudi

Questo sito non utlizza cookies.
Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy

Formazione online

In questa sezione vengono pubblicati dei saggi finalizzati all’attività di formazione on-line da parte del Centro Studi. Si prevede la pubblicazione a cadenza almeno mensile di documenti che in qualche modo inquadrino in modo semplice il problema della necessità di redistribuire il lavoro.

Quanti sono interessati ad approfondire i problemi contenuti nei testi di volta in volta proposti possono farlo scrivendo a bmazz@tin.it.

Il Comunista negato

Un soggetto in bilico tra regresso e coazione a ripetere

Quando cadde il muro di Berlino, e i paesi del cosiddetto comunismo reale attraversarono un profondo cambiamento sbarazzandosi dei preesistenti regimi, l’Associazione per la Redistribuzione del lavoro aveva appena avviato il suo cammino con la pubblicazione dei primi due libri dedicati ai profondi mutamenti che stavano intervenendo nel processo della riproduzione del lavoro. Ma il rivoluzionamento politico in corso, col crollo della prima disastrosa esperienza di comunismo, imponeva di non eludere un confronto approfondito con quanto stava accadendo.

. ... Continua la lettura

Oltre il capitalismo per scelta o per necessità?

(Da l’uomo sottosopra) (Terza parte)

In questo terzo ed ultimo quaderno, dedicato al problema dell’alienazione e del superamento dei rapporti capitalistici, ci soffermiamo sugli svolgimenti che hanno caratterizzato la nostra epoca storica.  In particolare approfondiamo i limiti della forma dell’individualità sociale prevalente che ci impediscono di confrontarci produttivamente con i problemi emersi.

Se il testo, scritto nel 1993, era piuttosto scettico sulle prospettive di breve periodo, l’evoluzione reale degli ultimi venticinque anni è andata al di là delle più pessimistiche anticipazioni.

. ... Continua la lettura

Oltre il capitalismo per scelta o per necessità?

(Da l’uomo sottosopra) (Seconda parte)

Nel precedente quaderno abbiamo provato a dipanare la matassa del problema posto a suo tempo da Claudio Napoleoni sulla validità del ricorso alla categoria marxiana dell’alienazione in rapporto alla comprensione delle dinamiche proprie della società moderna. In questo secondo quaderno ci confrontiamo invece con la critica a Marx, ben più radicale, avanzata da Colletti. La tesi di Colletti è semplice: il metodo scientifico esclude la possibilità di ricorrere alla categoria della contraddizione. Poiché questa categoria nella teoria di Marx è centrale, la sua analisi andrebbe accantonata. Un passaggio che, dopo essere stato a lungo uno degli intellettuali di riferimento del pensiero marxiano, Colletti ha attuato negli anni settanta. ... Continua la lettura

Oltre il capitalismo per scelta o per necessità? (Da l’uomo sottosopra) (Prima parte)

Quale prospettiva dopo la dissoluzione della politica (Seconda parte)

Quale prospettiva dopo la dissoluzione della politica

(Prima parte)

Per comprendere la natura dello Stato Sociale e la sua crisi

Archivio 2016

La crisi e il bisogno di rifondazione dei rapporti sociali

 

In ricordo di Primo Levi e Federico Caffè

L'individuo comunitario: una forza produttiva in gestazione ?

 

Il capitale è zoppo, non seguiamolo nella  sua illusione di essere una lepre

E se il lavoro fosse senza futuro?

Perché la crisi del capitalismo e quella dello stato sociale trascinano con sé il lavoro

salariato (IV Parte)

E se il lavoro fosse senza futuro?

Perché la crisi del capitalismo e quella dello stato sociale trascinano con sé il lavoro

salariato (III Parte)

E se il lavoro fosse senza futuro?

Perché la crisi del capitalismo e quella dello stato sociale trascinano con sé il lavoro

salariato (II Parte)

E se il lavoro fosse senza futuro?

Perché la crisi del capitalismo e quella dello stato sociale trascinano con sé il lavoro salariato (I Parte)

La disoccupazione al di là del senso comune

Meno lavoro o più lavoro nell'età microelettronica