Cookie Policy     Chiudi

Questo sito non utlizza cookies.
Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy

Economia e orario

Le ragioni economiche della riduzione a parità di salario

 

Giovanni Mazzetti

Datanews, 1994

 

 

 

 

 

 

Dalla quarta di copertina

La riduzione dell'orario di lavoro a parità di salario non solo è possibile ma è necessaria per realizzare un nuovo sviluppo. Il testo dimostra, con una coerente analisi scientifica, le ragioni economiche che impongono il perseguimento dell'obiettivo della riduzione del tempo di lavoro senza decurtazioni salariali.

Il punto centrale di analisi è il rapporto fra continuo aumento della forza produttiva del lavoro - che si risolve in una distruzione del lavoro - e la possibilità di creare nuovo lavoro. Il testo recupera il ruolo di questo incremento di produttività rileggendo la storia dell'ultimo secolo attraverso lo sviluppo che esso ha consentito. Contro ogni luogo comune ogni senso comune sulla impossibilità di ridurre l'orario di lavoro in una fase di crisi economica emerge la validità dell'obiettivo della riduzione a parità di salario come elemento che crea le condizioni per il superamento della crisi.

Un testo contro corrente, rigoroso nell'analisi, semplice nel linguaggio, che ribalta con l'approccio scientifico le obiezioni "economiche" alla riduzione del tempo di lavoro.

 

Ultima modifica: 04 Dicembre 2019